Avere tutto non basta?

11 Ottobre 2005

Bisogna ammettere che fare il brand manager dei tre marchi storici dell’auto italiana è un’aspirazione fin troppo scontata per qualsiasi laureato italiano in Comunicazione e dintorni. Suppongo sia come il poter disegnare il Ponte di Messina per un laureato in Ingegneria edile o restaurare la Cappella Sistina per un laureato in Conservazione dei beni artistici. Insomma: sogni tipicamente italiani, che magari non rappresentano il top mondiale dei rispettivi lavori, ma sicuramente quello nazionale.

Insomma: Lapo Elkann ha tutta la nostra invidia per quello smisurato budget che quotidianamente può investire in eventi, promozione dei marchi, pubbliche relazioni. Che sia bravo o meno, è tutta una questione soggettiva: in ogni caso, sarei curioso di vedere come se la caverebbero SuperCopy, Jeanette e Treccia con un impegno simile. A dire il vero, sarei curioso di vedere anche come, dopo aver lavorato per tante ore al giorno, le nostre eroine della comunicazione riuscirebbero a godersi i frutti della loro meritata fama.

La nuova fidanzata di Lapo Elkann?Quel simpaticone (…) di Elkann dei frutti della fama se ne fa ben poco: ha già  quelli derivanti dalla sua invidiabile posizione sociale di rampollo della famiglia Agnelli. Così se la gode e basta, in senso assoluto: non ha bisogno di pagare affitti e altre amenità proletarie, prende a prestito case della Fiat per utilizzarle per festini con le sue persone amiche. Così amiche da dormirci insieme. E ora che Martina Stella l’ha lasciato, chi ci toglie dalla mente che il trans Patrizia passasse le notti con lui non solo per dormire?

Sei ricco sfondato. Frequenti una delle attrici (uhm) più belle del cinema europeo. Fai il lavoro più invidiato d’Italia. Hai davanti a te una carriera brillante, al riparo da ogni necessità di dimostrare la tua bravura in chiave meritocratica. Dubbio semplice semplice: hai tutto ciò che si può volere nella vita, e nel modo più semplice e sicuro. Mi spieghi cosa diablo fai a tarda notte tra le braccia di un trans cinquantenne, strafatto di cocaina ed altre droghe non meglio identificate? Cosa ti manca per essere felice? Sicuramente molto meno di ciò che manca a noi mortali.



3 Comments to “Avere tutto non basta?”

  1. Pingback dall'articolo » Dalla patella al batrace | 15 Ottobre, 2005 at 22:26

    […] dall’abituale frequentazione che il nostro ero(inoman)e ha fatto del mondo trans cittadino. Anche sulla Cuccia ci si chiedeva come si potesse mai passare dall’algida Martina Stella alla fracida Patrizia […]

  2. Jeanette | 12 Ottobre, 2005 at 21:04

    Ma i trans non erano tre? O è il solito tam tam che, con l’eco, aumenta? Se io potessi gestire tutti quei soldi pagherei un sacco di gente per lavorare al posto mio e me ne starei in viaggio. viaggio, però, non trip…

  3. ex-xxcz | 12 Ottobre, 2005 at 21:15

    Assolutamente d’accordo! 🙂

    I trans erano tre, ma questo / a qui dovrebbe essere il / la partner con cui dorme Lapo…

Leave a Comment