Mi mancherai

22 Luglio 2007

Mi mancheranno i tuoi occhi, il tuo collo, le tue mani, le tue labbra. Mi mancheranno le tue braccia, la tua pancia, le tue gambe. Mi mancherà il tuo sorriso e mi mancheranno le tue lacrime. Mi mancheranno le perle di saggezze e i momenti di sana follia. Mi mancheranno le tue idiosincrasie e le tue passioni, i tuoi ragionamenti e la tua passione. Mi mancherà l’ingenuità da bambina e la maturità da donna, la pazienza infinita e la rabbia improvvisa. Mi mancheranno i tuoi occhi chiusi la sera presto e la tua vitalità prima dell’alba, il profumo della tua pelle sul cuscino e l’odore di caffè ovunque per la casa.

Mi mancherai a Torino, a Nizza, a Bergamo, a Milano, a Roma e in tutte le città in cui siamo stati e in cui andrò, stavolta senza di te. Mi mancherai quando sarò a Parigi e tu non sarai con me. Mi mancherà la tua famiglia, i tuoi amici e i tuoi parenti sparsi per il mondo. Mi mancheranno i tuoi colleghi e le loro storie, le tue preoccupazioni e i tuoi successi professionali. Mi mancherà nostra figlia che non è mai nata e mai nascerà, mi mancherà Alessandro che è già nato e crescerà. Mi mancheranno i sogni fatti insieme e la realtà di tutti i giorni.

Mi mancheranno le telefonate, quelle ricevute e quelle senza risposta. Mi mancheranno gli SMS, le e-mail, i commenti sulla Cuccia. Mi mancherà poterti cercare quando avrò bisogno di te, poterti essere utile quando avrai bisogno di me. Mi mancheranno i segreti e i giochi, la complicità e le prese in giro. Mi mancheranno la gioia degli arrivi nelle Stazioni e persino il dolore delle partenze. Mi mancherà quel tuo essere strana quanto me, quella voglia di scoprire il mondo insieme, anche a costo di qualche follia. Mi mancherà la tua gioia di vivere e la tua forza di rispondere alle mie depressioni.

Mi mancheranno i tuoi baci, le tue carezze, le tue coccole. Mi mancherà poterti baciare, carezzare, coccolare. Mi mancheranno le tue dichiarazioni d’amore e mi mancherà poterti fare le mie. Mi mancherà sapere cosa sarà della tua vita e mi mancherà poterti raccontare l’evoluzione della mia. Mi mancheranno tante cose di te. Mi mancherà tutto di te. Mi mancherai.

Quattro anni racchiusi in una sola parola: addio.



6 Comments to “Mi mancherai”

  1. Marco | Luglio 30th, 2007 at 12:15

    Fiiiiiiiiiiiiiiiiuuuuuuuuuuu, precipitazione isolata o autentica grandinata?

  2. ex-xxcz | Luglio 30th, 2007 at 13:45

    Game over, direi.

  3. Marco | Luglio 31st, 2007 at 10:01

    Mhhh, game over o time expired? :-/

  4. Riccarda | Luglio 31st, 2007 at 14:02

    Acci! Sono precipitata col cuore in gola in fondo ad un pozzo!
    Io sono una depressa che stava cercando una cuccia…. E non pensavo di trovare cucce traslocanti. :-O

  5. Pingback dall'articolo » Il modo migliore di smettere di amare è iniziare ad odiare | Febbraio 13th, 2009 at 04:43

    […] Devo dire che ormai la lezione l’ho imparata, ma faccio fatica a metterla in atto. Quando mi sono trovato io nell'(unica) occasione di trovarmi dall’altra parte, non sono riuscito ad applicarla: invece di iniziare ad odiare la mia compagna per poterla lasciare a cuor (al)legger(it)o, ho inziato ad odiare me stesso per aver dovuto prendere “la” decisione. […]

  6. Pingback dall’articolo » Lampi di felicità | Marzo 31st, 2013 at 21:28

    […] sebbene nel sogno non avessi mai pronunciato il suo nome, non era difficile pensare riconoscere la partner prediletta del mio subconscio […]

Leave a Comment