Vacanze in corso…

15 Agosto 2004

Nove giorni senza Internet, tre giorni in Veneto, quindi sette giorni in Calabria (penso non succedesse da anni). Vado indietro con la memoria e penso che rimanere per più di 220 ore (oltre 9 giorni) senza Internet è qualcosa che risale a molti, molti anni fa. Non al periodo del Master a Torino, in cui seppur con non molta convinzione continuavo a leggere la posta elettronica ed utilizzare Internet per motivi di studio. Non al mio viaggio in India: ero riuscito a connettermi quotidianamente persino da là, chiamando Bombay… Di certo non ai mesi precedenti, quelli della sbornia Internettiana cui mi riferivo qualche post più giù.

A dire la verità, suppongo che da quando nel 1997 ho iniziato a navigare in maniera così intensa, l’unico periodo con qualche buco simile era stato l’agosto dell’anno dopo, quando di ritorno da Padova avevo scoperto che connettersi dalla casa calabrese dei miei era ancora costosissimo e difficile. Avevo comprato anche un modem estenro 56K per connettermi col portatile di allora ed utilizzare un servizio dell’allora Infostrada che permetteva di navigare senza pagare un abbonamento, ma pagando delle salatissime telefonate, più costose delle interurbane. Gli abbonamenti “Free” a tariffa urbana vennero lanciati da Tiscali e poi dai concorrenti solo diversi mesi dopo.

Questi giorni off line sono stati molto piacevoli ed a parte che per il mio (quasi) quotidiano scrivere di comunicazione e per il poter leggere gli aggiornamenti dei blog amici, la Rete non mi è mancata granché. Leggo oggi il commento di Psyuccio al post precedente e suppongo abbia ragione.

Nei primi giorni di vacanza comune con Giuggiola, abbiamo passato un po’ di tempo con qualche DVD e soprattutto con le persone più care a Torino, in particolare Treccia e la sorella di Giuggy. Poi, da giovedì a sabato, ho finalmente potuto regalarle (poverina: doveva essere il regalo di Natale dell’anno scorso!) qualche giorno nelle città d’arte venete: Verona, Vicenza, Venezia, Padova. Ho riscoperto quei luoghi dove ho vissuto e lavorato per tanti anni e devo dire che sia Venezia che Padova mi sono finalmente riapparse belle ed accoglienti, dopo tanti anni di ricordi ostili dovuti alla dura vita del pendolare. Grazie a Giuggiola, anche per questo.

Da stamattina sono in Calabria, ospite dei miei. C’è anche mia sorella e forse è proprio quello che mi ci voleva. Mi piace l’idea di farmi travolgere dal calore familiare, farmi coccolare da chi mi vuole bene da 25 anni a questa parte. Giuggiola mi manca, ma so che da domenica prossima saremo insieme per un periodo lunghissimo: probabilmente, sino a Natale / Capodanno. Vedremo come si evolverà  la mia vita: si preannunciano (professionalmente) fuochi d’artificio, da settembre in poi…



2 Comments to “Vacanze in corso…”

  1. Giuggiola | 16 Agosto, 2004 at 11:20

    Ce l’hai fatta a scrivere un bel post!
    Che mi piace tutto, dall’inizio sino all’ultima parola… UA’
    Fiducia in quello che sarà  e Certezza di ciò che di bello hai oggi!!
    Bravo. Non sembra quasi la Cuccia.
    I miei complimenti e… grazie del bellissimo regalo.
    La Giuggiola squacquariola…

  2. ex-xxcz | 17 Agosto, 2004 at 19:04

    Eh eh, così impari a dire che io scrivo SOLO cose negative… 🙂

Leave a Comment