Nonni

30 Aprile 2011

Come ogni anno, questo è il periodo in cui penso di più a mia nonna. Perché lei era nata in questo periodo, ci ha lasciato in questo periodo, avrebbe festeggiato l’onomastico ieri (Santa Caterina). Poi tipicamente in questo periodo cadono anche le Palme e Pasqua, feste che passavo quasi sempre con lei. E con mio nonno.

Anche a lui penso spesso e ancor di più in questo periodo, contrassegnato da 25 aprile e primo maggio, date che per un partigiano e grande lavoratore come lui non potevano che rappresentare tanto (e poi domani è San Giuseppe, quindi un altro onomastico). Oggi son passato in auto davanti a casa loro: quanti ricordi…

L’altra coppia di nonni è ancora viva. Mio nonno non mi riconosce ormai da un paio d’anni, con la mente obnubliata dall’età; mia nonna invece mi accoglie ancora con gioia, poi il giorno dopo mi ri-accoglie, poi al pomeriggio mi chiede se sto partendo e così via. Spero che per qualche anno continui a riconoscermi.

I nonni sono stati una parte importante della mia vita in Calabria, essendo ai tempi tutti e quattro vivi e disponibili. In quegli anni erano già settantenni, ma tutti e quattro rappresentavo, in maniera diametralmente opposta l’uno dall’altro, figure utili a interpretare il mondo in cui avrei poi iniziato a vagare/vivere autonomamente.

Poi sono iniziate le malattie, i decadimenti fisici e mentali. Vorrei che tutta la mia famiglia vivesse in eterno, ma osservo i miei nonni superstiti soffrire e spero non debbano farlo soffrendo. Con gli anni ho imparato che la vita deve essere vissuta con la mente lucida per essere goduta in pieno, in tutti i sensi e in tutti i modi.

Tra qualche mese compirò 33 anni, quindi non posso immaginare che questo stato di semi-post-adolescenza continui in eterno: devo iniziare ad affrontare le durezze della vita fino in fondo, anche su temi che un tempo sembravano distantissimi. Certo, sarebbe stato più bello farlo con quattro nonni al proprio fianco.



One Comment to “Nonni”

  1. Titì | 21 Maggio, 2011 at 15:03

    Bello 🙂 [we feel the same, bro!]

Leave a Comment